Digitaria

 

DIGITARIA.jpgLa fontana centrale dominava la piazza nel quartiere nord est della città. Una sfera dalla circonferenza fuori scala, monumento d’epoca precedente, in marmo bianco reso luccicante e terso dallo sgorgo d’acqua sommitale, sonoro e presente come un “basso continuo”, aveva qualche cosa di sacrale.
Alla finestra come ogni sera al tramonto Lei riguardava giù in piazza, con attenzione alla ricerca di un’immagine riconoscibile, forse amata e perduta, passata di là, un giorno tanto tempo fa e mai più riconosciuta tra i passanti di fretta allo scadere del giorno.Operai, impiegati con l’unico desiderio di ritrovare casa, affetti, serenità dopo le fatiche quotidiane.Tanto tempo prima uno sguardo di cielo si era rivolto verso la finestra e come un raggio potente l’aveva fulminata: d’amore. Per tanti giorni successivi il solito sguardo e lei ad attendere quella fascinazione serale, fedele a quel passante muto e così diverso per lei dagli altri.Poi più nulla. Invano la sinfonica fontana emanava accordi liquidi tra il rumoreggiare del traffico e il vociare degli ambulanti, e quando tutto si affievoliva nel buio della notte immanente, il suo cuore rimaneva deserto d’affetto e d’attenzione. Il tempo scandito dagli orologi, in un attimo concordato, arrivava a far illuminare a giorno la fontana, da quattro fari ben orientati e subito quattro ombre nette della sfera segnavano la piazza mutando in universo metafisico.L’acqua catturava l’iride a incidenze precise della luce artificiale. Louis ed Ella duettavano negli Anni cinquanta e ancora il vecchio disco risuonava in fondo alla camera di Lei affacciata e nostalgica. Una lacrima si tinse di mille colori sgorgando dalla profondità del cuore innamorato contendendo la bellezza all’apparato acquatico sottostante.Digitaria nel cielo c’era ma non si vedeva offuscata com’era da Sirio, nella notte di luglio, evocando un tempo che era stato e non sarà, in attesa del nulla.

Come una stella nascosta del sistema di Sirio nell’oscurità traccia le rotte dei desideri

Digitaria
Per sapere dove acquistarla e conoscere il prezzo Clicca Quì

 

(by Marco Goracci)
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...