Archeria

ARCHERIA FIMBRIA.jpg

 

 

 

 

 

Lei fece sforzi di valore. Se restò viva fu per puro caso. Nel tempo della guerra fu ferita al cuore e dal cuore venne fuori color rubino.
Quando suona la Storia del soldato, il Mancino fa rullare il tamburo, Grilletto bestemmia, il maestro dirige senza smoking, Nisi spiega che lo stipendio è poco.
La bambola meccanica ha una bocca di zucchero e miele ma nel suo cuore è veleno e fiele.
Sei bella, sei una rosa, ma se, per caso, qualcuno vuol sentire il tuo profumo, gli pungi il naso e le tue bellezze le lasciasti una mattina nell’acqua azzurra del bacile.
Da Bengasi con il cannocchiale vidi da lontano le porte del casale, e l’aia estiva gialla di frumento e canti.
Il poeta chiamò mentre eri via, con un fil di fumo all’orizzonte ed un messaggio affidato al vento di scirocco. A causa dell’umidità marcì il papiro vergato d’amore e deferenza, e la realtà rimase solo ricordo.
Il fischio del vapore e quello della locomotiva a pochi metri dal mare, alla partenza dei migranti per le colonie lontane. Il porto chiuso e verdeggiante come un lago di montagna. Sorgenti d’acque dolci, le ultime così abbondanti. Poi Tripoli, l’arida Sirte, il deserto sconfinato. Via vai di navi tra isole incantate e continenti alla deriva in una sinfonia di trombe marine

Sole chiuso da un velo fino all’orizzonte stormir di fronde e tuoni andar scorrendo per il cielo

Archeria
Per sapere quanto costa e dove acquistarla Clicca QUI
(by Marco Goracci)
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...