Neptunia

Ancorata alla chiglia del Bounty traforata dalle teredini con un vortice azzurrino, tese le pinne caudali verso il riverbero d’onde di luce antigravitazionale e in un rumoroso sciabordare in un attimo affiorò, polena, tra le mine galleggianti residuate con gli atolli folgorati dagli atomi infranti dal Novecento. Corifene di neon e naucrati bendati ricercavano l’ombra…

Derbya

    Ella attendeva prima dell’alba La notte si estendeva ancora sui tetti e tra i comignoli, immensamente triste, e una divina canzone si levava verso il firmamento. E noi rimanemmo silenziosi davanti all’enorme mistero illimitato, seducentissimo, insidioso, penetrante e sfuggente che aveva la forma stessa del golfo notturno. Dal balcone aperto non entrava che…